Strutture Congressuali

Natura & tempo libero

bergamocard

Parchi

La provincia di Bergamo presenta diverse aree protette di piccole e grandi dimensioni.

Ricordiamo innanzitutto il Parco dei Colli di Bergamo, di grande importanza perché racchiude una vasta area attorno alla città, un territorio collinare nel quale boschi, sentieri, cascine e strade costruite dall'uomo fino ai primi anni del secolo scorso sono rimasti intatti, in perfetta armonia tra loro. Il parco è percorso da numerosi, suggestivi sentieri, in una natura incontaminata all'interno della quale è possibile incontrare e conoscere la fauna e la flora locali.

Importanza notevole riveste anche la riserva naturale del Giovetto, in Valle di Scalve, dove in una meravigliosa abetaia vive la celebre formica "rufa", prezioso fattore equilibrante dei boschi grazie alla sua capacità di eliminare diversi parassiti degli alberi, tra cui la processionaria.

Incantevole anche la Riserva del Barbellino e Belviso che parte dal Rifugio Curò, sopra Valbondione e comprende una vastissima area, scendendo poi in Valtellina e interessando le province di Bergamo, Sondrio, Brescia: un vero e proprio polmone faunistico dove vivono migliaia di camosci, stambecchi, mufloni, cervi, caprioli, aquile, marmotte, ermellini.

Nella zona di Cenate è da ricordare la riserva naturale regionale Valpredina, oasi WWF, caratterizzata dalla presenza di un orto botanico con una vegetazione mediterranea artificialmente inserita ed ottimamente adattatasi alle condizioni climatiche favorevoli. Sono presenti pini, ulivi, cipressi, corbezzoli, alberi della canfora, pitosfori, oltre ad una fauna tipica della fascia prealpina, tra cui molte specie di passeriformi, rapaci, tassi, faine, ricci e scoiattoli.

Ancora in fase di formazione è poi il parco delle Orobie, che comprende buona parte della montagna bergamasca e di quella valtellinese.

Da segnalare infine il Parco Fluviale del Serio, costituito nella parte meridionale del corso del fiume.

Nel Comune di Valbrembo esiste inoltre il Parco Faunistico delle Cornelle che ospita, in una zona ricca di verde, decine di specie di animali di tutti i continenti.

Una presenza di altissimo valore scientifico e naturalistico, famosa anche a livello internazionale, è il Sentiero dei Fiori, nei comuni di Oltre il Colle e Zambla. Qui, in un ambiente montano di grande suggestione, vivono piante di antichissima origine sopravissute alle ere glaciali.

Da non dimenticare, inoltre, la riserva naturale della Valle del Freddo, nelle immediate vicinanze della riva bergamasca del lago d'Iseo. Qui, per un particolare microclima locale, vive a poche centinaia di metri di quota la tipica flora d'alta montagna, come la stella alpina.